Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

Guerra dei trent'anni - Repetita

La battaglia di Rocroi su Warfare - Storia, arte militare e cultura strategica


«Si racconta che il principe di Condé dormì profondamente la notte avanti la giornata di Rocroi: ma, in primo luogo, era molto affaticato; secondariamente aveva già date tutte le disposizioni necessarie, e stabilito ciò che dovesse fare, la mattina».

Don Abbondio, invece, sapeva solo che l'indomani sarebbe stato giorno di battaglia. Ve lo ricordate? Così inizia il secondo capitolo de "I promessi sposi": e anche se il duca d'Enghien (vivente il padre Enrico II di Borbone) non era stato ancora "promosso" principe di Condé, la sua figura, a ventidue anni non ancora compiuti, ci è rimasta impressa soprattutto per questa tranquillità. Una calma ormai proverbiale che è solo una piccola parte di quella grande operazione di immagine che fu la battaglia di Rocroi, segno di quanto sia importante gestire i successi per trasformarli in vittorie.... Leggi l'artcolo di Nicola Zotti in su W…

La propaganda augustea

I valori di cui il regime si faceva portatore erano quelli del così detto mos maiorum, il costume degli antenati: - la Pace - la grandezza di Roma - il valore dell'Agricoltura - il recupero della Religione tradizionale.
Il recupero, formale, del mos maiorum era portato avanti in quattro ambiti: - nelle leggi sulla morale, sul matrimonio, nella legislazione suntuaria, - nell'architettura che celebrava, nel marmo dei monumenti, la gloria dello stato (Ara Pacis, Pantheon, Porticus Vipsania (vedi Tabula Peutingeriana), Archi di Trionfo, ma anche le tante Porte Augustee che punteggiavano le strade da Fano al Limes, negli innumerevoli Templi di Apollo). - nelle arti pittoriche e plastiche, si pensi agli affreschi celebrativi della pace nel Tempio di Urbs Salvia, e alla ritrattistica ufficiale, diffusa in tutte le città dell'impero. - un ruolo determinante nel diffondere gli ideali della propaganda augustea lo ebbe la letteratura, la cui culla fu il Circolo di Mecenate. Scrisser…